Cos’è il test per le intolleranze alimentari e quando farlo

 

A volte capita che il nostro corpo reagisca negativamente all’assunzione di un determinato alimento, ma non sempre riusciamo a capire nell’immediato se si tratta di una reazione allergica o di una vera e propria intolleranza alimentare. La linea che divide l’intolleranza alimentare dall’allergia, appare molto sottile per chi non è del settore e questo può creare molta confusione nel momento in cui insorgono i primi sintomi. L’allergia va a colpire il nostro sistema immunitario ed è il risultato di un’alterazione nella risposta di quest’ultimo.

 

In cosa consiste il test per le intolleranze alimentari e quando è bene farlo?

 

Nei processi allergici, una sostanza solitamente innocua viene percepita come una “minaccia” dal nostro organismo e questo è il cosiddetto allergene. In seguito al primo contatto con l’allergene, il nostro sistema immunitario produce degli anticorpi pronti a reagire con la sostanza in questione. Non appena l’anticorpo torna in contatto con l’allergene si liberano una serie di mediatori chimici, responsabili di tutti i sintomi tipici dell’allergia:

  • carico della cute (orticaria, gonfiore labbra/lingua, prurito, rossori),
  • dell’apparato gastrointestinale (crampi, vomito, diarrea, coliche, gonfiori).

In casi più rari l’allergia può portare al temuto shock anafilattico, condizione particolarmente grave che senza l’intervento tempestivo può portare anche alla morte del paziente.Nell’intolleranza alimentare invece, ci sarà un diverso coinvolgimento del sistema immunitario in quanto il paziente presenterà in questo caso, una forte difficoltà nella digestione di alcuni alimenti a causa della mancanza di determinati enzimi (vedi l’enzima lattasi nell’intolleranza al lattosio).

Riuscire ad individuare una eventuale intolleranza o allergia può essere quindi del tutto risolutivo per chi soffre di disturbi cronici dalla natura non ancora chiarita.
In caso di sospettata intolleranza o allergia, prima di rivolgersi all’allergologo, è possibile eseguire un rapido test cutaneo direttamente in farmacia.

 

In cosa consiste il test per allergie e/o intolleranze?

 

Il test per le intolleranze alimentari prevede che l’operatore inserisca a livello sottocutaneo gli estratti di un determinato alimento per verificare l’eventuale comparsa di reazioni di prurito o gonfiore. L’applicazione dell’estratto viene fatta mediante sfregamento o piccolissima iniezione e una volta terminata, sarà il farmacista a indirizzarvi, qualora fosse necessario, verso una visita specialistica più approfondita.

 

 

Vi invitiamo a recarvi in Farmacia per ulteriori informazioni su come e quando poter eseguire il test per le intolleranze alimentari.